lunedì 23 maggio 2011

Ok. Su gli ultimi manifesti  i dovuti ringraziamenti agli elettori, chi ha avuto ha avuto e chi ha dato ha dato. Il sipario si chiude, la POLITICA torna sulle sue stanze, lontano dalla “piazza”, a tessere la sua tela.
Sarà assessore Rosario Salvato? O vicesindaco una misteriosa donna ricomparsa dal nulla? Carletti all’ambiente? Il PD reclama 3 poltrone.
Luciano “the king” avrà il suo bel da fare per mettere tutti d’accordo.
Ma a noi della bassa, che siamo curiosi, ci piacerebbe sapere “COSA” piuttosto che “CHI”.
Si va avanti col tabacco a go-go? Si continua con la cementificazione della vallata con centri commerciali, residence balneari, piastre logistiche, 2 mari e quant’altro? E Burri, continuiamo a tenerlo in cantina?
No, così, tanto per sapere.

martedì 17 maggio 2011


Le urne hanno decretato un risultato che non lascia adito a discussioni: la città ha scelto Luciano Bacchetta e la sua coalizione. Le altre proposte non sono state ritenute alternative credibili.
La coalizione vincitrice s’è dimostrata una perfetta macchina elettorale che ha fatto il pieno delle preferenze in città (Massetti, Carletti, Mearelli, Fez per i socialisti) e nelle periferie (Secondi, Bettarelli, Alunno, Ciubini per il PD).
Resta da capire quale sarà la strategia POLITICA del “nuovo” governo.
Polidori aveva messo sul tavolo Università e formazione, coltivazione in serra, valorizzazione dei rifiuti, energie rinnovabili. Speriamo che tali opportunità siano ancora all’ordine del giorno.

E speriamo che la POLITICA sia in grado di coglierle.

lunedì 16 maggio 2011

ELEZIONI IN DIRETTA SU FACEBOOK

segui in diretta su bassamacelleria/facebook

Annullate le elezioni a Città di Castello?

Manifesti elettorali coperti o stracciati...
Chiedere alle autorità competenti "l’annullamento o la sospensione
delle elezioni in corso nel comune di Città di Castello”.
È questa la richiesta che potrebbero avanzare il comitato elettorale e i capolista ...
da ilsitodiperugia.it

venerdì 13 maggio 2011

mercoledì 11 maggio 2011

martedì 10 maggio 2011

Il Tifernauta

ELEZIONI A CITTA' DI CASTELLO: ecco il secondo sondaggio

Pubblichiamo il secondo sondaggio "indipendente"realizzato da Greenpub
Italia su un significativo campione di aventi diritto.

lunedì 9 maggio 2011


Più ci si avvicina alla data delle elezioni, più ti vien voglia di dare ascolto al consiglio di Bettino.

Sarà la porchetta che ti ha stomacato, saranno le sfilze di aperitivi, saranno i “santini” che ti ritrovi in saccoccia e che finisci col destinare ad impropri utilizzi.
Sarà che la politica vista da vicino ti appare per ciò che realmente è: una fiction televisiva di infimo livello.
Le uniche cose degne di nota:
1) Il tuffo di Jacopo Falchi sul Tevere: sublime, perfetto. In mezzo a tante parole, un gesto.
2) La contestazione goliardica al Trota, in “piazza de sotto” fatta dai giovani dell’area “antagonista”. Sarà anche una cosa naif, ma qualcuno glielo dovrà pur far sapere a quelli della Lega che qui non siamo in Padania.
3) Gli “uomini sandwich” della Pillitu in piazza, al sabato mattina. Quel che si dice metterci la faccia.
4) Il concertino dello sportivo Cumbo, sempre in piazza, tutto percussioni, sembrava di stare negli anni ’70. E vi garantisco che non era poi così male. :D

sabato 7 maggio 2011

ELEZIONI A CITTÀ DI CASTELLO: ecco il primo sondaggio

Pubblichiamo il primo sondaggio "indipendente" realizzato da EUROSPIN su un un significativo campione di aventi diritto.*


* Noi e i nostri amici.

lunedì 25 aprile 2011

le grandi raccolte per la gioventù

venerdì 15 aprile 2011

le grandi raccolte per la gioventù

mercoledì 13 aprile 2011

le grandi raccolte per la gioventù


Da questa settimana cominciamo la raccolta dei santini elettorali
più belli della stagione politica.
Inviaci il tuo al nostro indirizzo:
bassamacelleria@libero.it

domenica 10 aprile 2011

tentazioni


Giovani belli e di buone maniere, i Federalisti Umbri si
presentano alla Città.

"C'è un partito che sta movimentando la già turbolenta politica umbra. Un partito più conosciuto dai media che dalle urne. Stiamo parlando di Federalismo Democratico Umbro la creatura del grande imprenditore dell'Alto Tevere Polidori, proprietario della Cepu, di un importante Università Telematica e di altri istituti della formazione serale. Amico personale di Berlusconi.

Fdu a Città di Castello sarebbe fortemente tentata di allearsi con la coalizione di centrosinistra del candidato Bacchetta (Psi). Una scelta che viene vista con molto diffidenza dalla Sinistra e dall'Idv. Sempre a Castello La Lega Nord per evitare l'ingresso nel centrodestra di Fdu ha deciso di ritirare il proprio candidato a sindaco e di allearsi con i mai tanto amati Lignani e Sassolini(Pdl sponda di An). C'è l'ipotesi sempre a Castello di un terzo polo con l'Udc e Fli...

leggi su Umbrialeft
http://www.federalismodemocraticoumbro.it/

giovedì 7 aprile 2011

lunedì 4 aprile 2011

ultima campagna.


Festa alla BOCCIOFILA DI TRESTINA tradizionale conclusione di tutte le Campagne del Partito Democratico.

da Umbrialeft

domenica 3 aprile 2011


La coalizione del centrosinistra sceglie il suo candidato.

Si dice che la città voterà Bacchetta, mentre le campagne terranno per Duranti.

Discontinuità è la parola d’ordine: la cosa fa perlomeno sorridere, essendo i due candidati assessori uscenti.
Si vagheggiano piste ciclabili, autonomia energetica, trasparenza: come per magia, sono cose che si materializzeranno con la prossima amministrazione comunale.

Cose da farti venire la voglia di votare Sassolini.

venerdì 25 marzo 2011

giovedì 17 marzo 2011

Nuovi volti della politica tifernate

martedì 15 marzo 2011

Lo sfidante.


Il Partito Democratico di Città di Castello ha scelto il suo candidato sindaco
alle elezioni comunali del 15 maggio: è Domenico Duranti, attuale assessore a Bilancio e Attività Produttive del Comune tifernate.
Sarà pertanto lui lo sfidante del prosindaco Luciano Bacchetta,
indicato dal Partito Socialista, alle primarie del centrosinistra.
“Prometto il massimo impegno ha dichiarato Duranti per vincere le Primarie"...
Tutto a posto quindi? Niente affatto.
Sembra che a qualcuno questa scelta non sia proprio piaciuta...
Leggi da umbria24.it

sabato 12 marzo 2011

amici di facebook


Per Stefano Epifani - che insegna alla facoltà di Scienze della Comunicazione presso la Sapienza di Roma - la maggioranza di parlamentari e sindaci non ha alcuna attività in Rete, ma i primi sono molto più attivi dei secondi". Passando dalla quantità alla qualità, dal conteggio di chi è presente e quanti fan possiede all'uso che viene fatto di Facebook, il quadro infatti peggiora. Molti sindaci, il 46%, non aggiornano il proprio profilo dal 2009. Sono pagine congelate il giorno successivo le elezioni. "Avendo un rapporto con il territorio ed essendo eletti in maniera diretta, avrebbero invece tutto l'interesse a sfruttare Facebook...
...In entrambi i casi, altra sorpresa, chi viene dal centro Italia ha capito di meglio l'importanza di questo strumento rispetto ai colleghi del nord e del sud".

da La Repubblica

Esiste una classifica regionale dei profili più attivi on line.
(presto pubblicheremo quella dei locali!)
da umbria24.it

venerdì 11 marzo 2011

Mr. Cepu e la politica porta a porta


Ci sarà anche il Federalismo Democratico Umbro alle prossime elezioni
comunali,forse con una lista propria ma probabilmente come appoggio
a qualche candidato sindaco.
Ma da dove viene questo movimento, già presente alle passate regionali,
che snocciola comunicati politici a pagamento sui giornali locali?
Abbiamo dato un'occhiata in rete...

da La Stampa

da Il Giornale

da Primopianonotizie

martedì 8 marzo 2011

Verso le elezioni: ritorno al futuro!



Nuove elezioni, vecchi proclami.
Il centro storico della Città ritorna improvvisamente al centro dell'attenzione
di tutti i politici in lizza. Castello riparte, faremo la Piazza Burri,
(morto ormai nel 1995), Palazzo Vitelli diventerà una galleria d'arte moderna internazionale. E l'ex ospedale? Sarà un centro universitario mondiale.
E la nuova biblioteca? Roba da far invidia al centro Pompidou de Paris.
La cultura sarà il nostro petrolio.
Beati i nostri pronipoti che potranno godere di tutte queste meraviglie,
Per il momento alla biblioteca comunale non esiste neppure uno straccio di connessione internet...

“Parlando di cultura a Città di Castello un elemento importante sebbene ancora sullo sfondo” dichiara l’assessore al ramo Rossella Cestini, stilando un bilancio del 2010 “è l’apertura della nuova biblioteca presso Palazzo Vitelli a San Giacomo. In vista di questo obiettivo, anche quest’anno, l’attività di promozione della lettura ha avuto molti percorsi rivolti ai bambini, in collaborazione con il Servizio Nidi, Associazione Medem e La Rondine.

continua:

lunedì 7 marzo 2011

Città di Castello. Assessore Massetti: "Aria (quasi) buona ma usiamo meno l'auto"


 “La qualità dell’aria a Città di Castello è buona seppure con qualche criticità, legata all’andamento climatico e alla stagione invernale, che sospinge i consumi di bruciatori, legna e pellet: questo il responso relativamente rassicurante che ci consegna il monitoraggio dell’Arpa con cui abbiamo avuto una recente verifica sui dati” dichiara Massimo Massetti, assessore all’Ambiente del comune tifernate, spiegando come “anche a seguito degli allarmi scattati in altre città italiane ed umbre, abbiamo voluto applicare il principio di cautela. Le analisi ci dicono che dalla la centralina mobile posta all’incrocio di Viale A. Diaz è emersa, nel complesso, una buona qualità dell’aria, con valori leggermente problematici per il biossido di azoto, generato da gas di scarico e riscalda-mento, nella cui concentrazione si registra un superamento del limite buono, comunque sempre entro il limite accettabile, e per il pm10, le polveri sottili, che hanno visto il raggiungimento, in alcune rilevazioni, della qualità classificata come scadente ma sempre entro i limiti quanto massimale di giornate fuori parametro previste dalla norma”????... mmmhhh sarà!!

 Il biossido di azoto è un forte irritante delle vie polmonari; già a moderate concentrazioni nell'aria provoca tosse acuta, dolori al torace, convulsioni e insufficienza circolatoria. Può inoltre provocare danni irreversibili ai polmoni che possono manifestarsi anche molti mesi dopo l'attacco. È emesso soprattutto dai motori diesel ed è ritenuto cancerogeno.

venerdì 4 marzo 2011

giovedì 3 marzo 2011

Chi ha paura di Luciano!



Elezioni confermate a Maggio a Città di Castello.
Mentre il PD locale spiagnucola e riunisce i saggi del villaggio,
il nostro prosindaco mostra i muscoli...brrrrr!
Il Popolo è sovrano.

mercoledì 2 marzo 2011

Luglio 1976


Le città e le piazze dell'Umbria nei giorni di Umbria Jazz, si affollano. In alcuni casi anche i musicisti hanno avuto difficoltà nel raggiungere il luogo dove devono suonare; addirittura l'orchestra di Count Basie rimase bloccata nell'ingorgo degli spettatori.

L'edizione del 1976 vide calcare le scene George Coleman, Art Blakey e Dizzy Gillespie. In questo periodo in Umbria arriva moltissima gente e una parte del pubblico, fortemente politicizzata, tende a creare problematiche di vario tipo: in Italia sono i cosiddetti "anni di piombo".

Neanche la musica si salvò: vengono fischiati grandi artisti come Chet Baker e Stan Getz, bianchi e borghesi. Altrettanto acceso, ovviamente, fu il confronto fra le forze politiche locali e negli ambienti culturali. Per non rischiare, gli organizzatori annullarono l'edizione del 1977.

Dopo molte polemiche, nel 1978 si tornò a riorganizzare il festival, con una formula che cerca di limitare invano l'afflusso di spettatori: ogni sera andarono in scena due concerti in altrettante città.

Il festival di conseguenza divenne poco gestibile. All'edizione del 1978 non ne seguirono altre fino al 1982. Serviva una pausa di riflessione...
da wikipedia

guarda le foto da fotoenricoscuro.it

venerdì 25 febbraio 2011

Mario il presidente


Mario Capanna (Città di Castello, 10 gennaio 1945) è un politico e scrittore italiano. È stato fra i principali leader del movimento giovanile del Sessantotto.
da Wikipedia

Mario Capanna già presidente della Fondazione Diritti Genetici
è stato nominato nei giorni scorsi presidente del Corecom dell'Umbria.
Vi riportiamo un paio di commenti a proposito raccolti in rete:

Perugia, 22 feb - ''La nomina di Mario Capanna alla presidenza del Corecom e' un risultato di pregio di cui la coalizione deve render merito al gruppo consiliare del PRC-FdS, che ha avanzato la candidatura di una personalita' di indiscutibile competenza ed autorevolezza, puntando sul merito e sulle capacita' piuttosto che sull'appartenenza ad apparati di partito''. Cosi' il capogruppo del Prc nel consiglio regionale dell'Umbria, Damiano Stufara, saluta l'elezione di Mario Capanna alla presidenza del Corecom, sancita dalla votazione avvenuta nel pomeriggio...
continua

È proprio vero che uno nasce incendiario e finisce pompiere. Anche uno dei leader della rivolta studentesca degli anni Sessanta come Mario Capanna è finito su una comoda poltrona: quella di presidente del Corecom dell’Umbria, il Comitato regionale per le comunicazioni. La cortese nomina arriva dalla «rossa» Regione Umbria, e non poteva essere diversamente per uno nato il 10 gennaio del 1945 a Città di Castello. Espulso dalla Cattolica a un passo dalla laurea per colpa della sommossa (titolo che conseguirà alla Statale, ateneo da cui partirà il Sessantotto), fa politica con Pdup e Democrazia proletaria. Scranni a Montecitorio e Bruxelles, a Milano e al Pirellone, Capanna presiede anche il Consiglio dei diritti genetici che si occupa di biotecnologie. All’attivo ha più di una dozzina di libri. E da ieri una scrivania in più...
da Il Giornale

giovedì 24 febbraio 2011

Città di Castello VERSO IL VOTO DAL COMITATO DEI SAGGI SONO GIUNTE LE INDICAZIONI


WALTER VERINI è in pole position su Domenico Duranti e Franco Ciliberti come candidato a sindaco «ideale» del Pd. Ma la scelta definitiva spetterà all'Unione comunale del Partito Democratico già convocata per le ore 15 di sabato (Hotel «Le Mura»), poi ci sarà un'ulteriore passaggio con tutto il centrosinistra. E' durata fino a tarda notte anche la riunione del «Comitato dei Saggi» che lunedì doveva sciogliere il nodo sul candidato da proporre al tavolo del centrosinistra. Erano presenti tutti i componenti del Comitato, composto da Anna Ascani, Gionata Gatticchi, Carlo Reali, Fernanda Cecchini, Gianfranco Pannacci, Gloria Fiorucci, Canzio Novelli, tranne Adolfo Orsini costretto a casa per lievi problemi di salute. Va subito detto che i ‘saggi', al centro di una riunione particolarmente movimentata, hanno alla fine deciso di non individuare un nome, ma portare in condivisione all'Unione comunale una rosa di papabili candidati, composta appunto dalla triade Verini-Duranti-Ciliberti con uno spostamento a favore del primo. Unica incognita: Verini accetterà?...

leggi l'articolo

martedì 22 febbraio 2011

Sesso orale: fa più male del fumo


I rapporti orali peggio del fumo nell’essere potenzialmente fattori di rischio per il cancro

Una nuova ricerca condotta dall’Ohio State University di Columbus, sostiene che praticare il sesso orale potrebbe aumentare il rischio di cancro alla gola.
Non il tabacco, come fino a poco tempo fa si asseriva, quindi, ma la colpa del cancro alla gola sarebbe imputabile al sesso orale.
Secondo gli scienziati, tutto ciò sarebbe causato da un virus che si trasmette proprio durante questa pratica sessuale. E sarebbe proprio tale microrganismo il principale indiziato per quanto riguarda il contrarre questa temibile malattia. In particolare, se si tratta di persone affetta da cancro alla gola che hanno meno di cinquant’anni.

leggi l'articolo

domenica 20 febbraio 2011

Omosessualità, monsignor Rigon: “Malattia, ma si può curare”


Il monsignor Paolo Rigon inaugura l’anno giudiziario lanciando dure invettive nei confronti del mondo omosessuale.

“Non si nasce omosessuali. La nascita dell'omosessuale è rarissima, nel senso di disfunzione ormonale o fisica. Quindi, dal momento che l'omosessualità è indotta, bisogna prenderla dall'inizio, perché così si può superare, attraverso la psicoterapia. Un'omosessualità incancrenita non è superabile, non c'è matrimonio che possa aiutare questa persona. E' chiaro che un omosessuale non potrà essere fedele alla moglie o al marito”.

leggi su La Repubblica

giovedì 17 febbraio 2011

vita da sindaco


...Da vetrina ambitissima a cimitero delle ambizioni: è successo con Sergio Cofferati a Bologna, accade oggi con Gianni Alemanno a Roma. Il sindaco logora chi lo fa. Complicato perfino trovare i candidati: a Torino, Napoli e Bologna il centrodestra arranca, il centrosinistra si affida alle primarie, in alcuni casi molto contestate, vedi Napoli. E i sindaci già in carica attirano su di sé il malcontento e la delusione. L'ultima classifica annuale del "Sole 24 Ore", che misura l'apprezzamento delle fasce tricolori, è la fotografia di una débâcle: la metà delle giunte comunali da rieleggere tra qualche settimana non ha il consenso del 50 per cento dei suoi governati. E nei 28 capoluoghi che andranno al voto poco più della metà raccoglie la sufficienza...
fonte:L'Espresso

martedì 15 febbraio 2011

la sinistra e l'uomo invisibile


Mancano pochi mesi alle elezioni comunali di Città di Castello e ancora regna il mistero sul candidato sindaco della sinistra.
Di sicuro sarà espressione di un profondo rinnovamento...